Il modo in cui le aziende fanno pubblicità è cambiato drasticamente negli ultimi anni. Lo scenario dei media è diventato più complesso e i budget di advertising sono frammentati. Nel social media mix, Facebook è diventato in Italia il canale più importante, quello in grado di raggiungere nicchie specifiche con grande precisione.

È molto interessante ascoltare e analizzare l'esperienza di Durex Italia:

 

Durex, in passato, ha usato e abusato della pubblicità in televisione. Aveva bisogno di un nuovo canale per gestire meglio il budget pubblicitario. La pubblicità in Tv coinvolge un pubblico molto ampio, vasto e variegato. Oggi, la volontà dei brand è quella di raggiungere il target in modo preciso. In particolare Durex mirava a raggiungere gli utilizzatori di dispositivi mobili. Ha quindi scelto di fare un tentativo senza Tv, per misurare i risultati.

Con una campagna di Facebook Advertising, Durex ha raggiunto il 74% del target di italiani tra i 18 e i 29 anni. «Raggiungere un target multiplo è il sogno di tutti i brand»: con i media tradizionali non è possibile perché troppo costoso, è obbligatorio scegliere e focalizzarsi su un unico target, oppure essere generici e poco efficaci. Su Facebook, invece, è possibile colpire ogni nicchia in modo preciso, quindi fare multi-target marketing con un costo di conversione misurabile e ottimizzabile in corso d'opera.

La chiave di lettura che emerge dal caso di successo di Durex Italia è che bisogna considerare Facebook come un mass media. Con la campagna Facebook Mass Advertising Durex ha ottenuto risultati migliori di quelli tradizionali: 5,8 milioni di persone raggiunte e incremento del 25% delle vendite. Altro dato da tenere in considerazione: la pubblicità mobile ha generato 3 volte più engagement della pubblicità per desktop.

Numeri molto interessanti, raggiungibili solo se si ha il coraggio di investire il giusto budget nel modo corretto. Certo, anche la tipologia di prodotto aiuta ;-)

Dario Pagnoni è consulente di marketing e strategia aziendale, Docente di comunicazione pubblicitaria e web copywriting presso l’Accademia di Belle Arti SantaGiulia di Brescia. Ha una Laurea Magistrale in Marketing Management ed è appassionato di strategia, innovazione e comunicazione digitale.