Dal libro Rework di David Heinemeier Hansson e Jason Fried, qualche pillola per aiutarci a capire che

non serve avere una struttura grande per diventare una grande azienda.

  • Cominciamo dai numeri, sono davvero indispensabili dieci dipendenti o anche solo due o tre possono bastare? Serve davvero fare un business plan da 50.000 euro o credete di poter partire anche solo con 5.000? La segretaria a tempo pieno, serve davvero o per rispondere alle telefonate potete cominciare a pensarci voi?
  • Passiamo alla struttura, serve davvero costruire una fabbrica o potete ingaggiare un terzista per produrre il pezzo di cui avete bisogno? L'ufficio deve essere per forza al 25°piano del palazzo più famoso della vostra città, o una scrivania e una sedia, a casa vostra o di uno dei soci, per cominciare possono bastare?
  • La vendita è, chiaramente, un punto fondamentale, ma all'inizio credete davvero che vi serva aprire corner nei mall di tutto il mondo, investendo grandi capitali, o pensate che un sito di e-commerce ben strutturato, possa risolvervi il problema, senza neanche un mq di investimento?

Ovviamente si tratta di soluzioni salva-euro per cominciare, nessuno sostiene che una scrivania in cantina sia più funzionale di un bell'ufficio con vista, ma come sostiene Goethe:

Qualunque cosa tu possa fare, qualunque sogno tu possa sognare, comincia. L’ audacia reca in se genialità, magia e forza. Comincia ora. (Wolfgang Goethe)

Think in Red!

Classe 1971 (e basterebbe questo). Co-founder di Rossa, pioniera del design thinking in Italia, esperta di vini e in particolare Champagne (praticante soprattutto per ragioni professionali). Avrebbe preferito nascere nella New York degli anni '50, aspirante Mad Man, ma si trova molto bene anche dove sta.