Google My Business è l'evoluzione di Google Places che permette alle aziende di centralizzare la gestione del proprio brand, inglobando Google+, il controllo della pagina aziendale su Google Maps, la gestione di eventi e offerte, la condivisione di contenuti e l'interazione con i propri clienti. Poche settimane su questo blog scrivevo Google+ per le aziende: gestire le pagine duplicate. Cambiano le regole. Neanche a farlo apposta, dopo pochi giorni sono cambiate ancora ed è nato Google My Business.

Vediamo quindi, innanzi tutto, come rimediare al problema delle pagine duplicate ora che esiste Google My Business. Se avete sia una pagina Google+ aziendale che una pagina su Local - quindi una location su Google Maps creata automaticamente da Google - entrambe riconosciute, ora potete finalmente fonderle in una pagina sola. Andate sulla pagina Local come gestori della stessa, poi nella barra laterale sinistra a comparsa cliccate su Impostazioni e scorrete verso il basso, alla sezione Profilo.

1-collega-pagina-diversa-google-maps

Se tutto è a posto, dovrebbe essere finalmente comparso anche a voi il magico pulsante Collega una pagina diversa. Cliccando qui potrete collegare le informazioni della scheda Local - che non esisterà più - a una pagina Google+ aziendale che era stata creata come Azienda, istituzione o organizzazione. Questa opzione, che non era disponibile fino a poche settimane fa, cancellerà di fatto tutti i contenuti condivisi dalla pagina Local, senza però perdere il collegamento con Google Maps (indirizzo, recensioni, orari d'apertura) che sarà semplicemente associato alla pagina aziendale da voi indicata.

2-scelta-pagina-diversa

Cliccando su Collega una pagina diversa vi saranno mostrati l'indirizzo fisico e la pagina Local cui è associato. Da qui potete scegliere una nuova pagina cui associare l'indirizzo. In questo caso facciamo fondere le due pagine in Rossa Agenzia di Comunicazione e Marketing.

3-conferma-scelta

Il percorso presenta ancora alcuni piccoli errori, come ad esempio il conteggio dei follower - se visitate  Rossa Agenzia di Comunicazione e Marketing vi accorgete che ci sono 95 follower, già presenti al momento della fusione, mentre nella schermata qua sopra ne conteggiava uno solo. State quindi attenti a selezionare le pagine corrette, nel caso aveste più di un duplicato. Si può quindi procedere con la conferma.

4-conferma-modifiche

Se tutto è andato per il verso giusto, a questo punto vedrete la conferma del collegamento effettuato.

5-collegamento-effettuato

In conclusione, ora potete fondere le pagine Google+ duplicate - contrariamente a quanto si diceva qui. D'ora in poi, nessuna nuova attività commerciale potrà rischiare la duplicazione. O forse sì...?

google-plus-scelta-pagina-azienda

Ancora molte aziende potrebbero confondersi e fare la scelta sbagliata.

 

Dario Pagnoni è consulente di marketing e strategia aziendale, Docente di comunicazione pubblicitaria e web copywriting presso l’Accademia di Belle Arti SantaGiulia di Brescia. Ha una Laurea Magistrale in Marketing Management ed è appassionato di strategia, innovazione e comunicazione digitale.

tagged in google+