In questi giorni sento in radio una campagna pubblicitaria che davvero non condivido.

E' del Grana Padano. Il concept è "bella questa sedia, ma hai provato a grattuggiarla sulla pasta?" oppure "bella la moda italiana, ma hai mai provato a mangiare un pezzo di seta?" Conclusione: per fortuna che il Made in Italy non è solo moda, non è solo design, eccetera... (non sono proprio queste le parole, ma più o meno).

La trovo veramente di basso profilo!

Che bisogno c'è di usare un paragone che, pur usando l'ironia, sminuisce un'eccellenza per valorizzarne un'altra? E soprattutto: che senso ha questo copy?

Ogilvy diceva:

Il consumatore non è uno stupido. Il consumatore è tua moglie.
Ecco, quando si vuole essere creativi a tutti i costi il rischio è dimenticare a chi parli e di cosa parli e scivolare su una buccia di banana.

Classe 1971 (e basterebbe questo). Co-founder di Rossa, pioniera del design thinking in Italia, esperta di vini e in particolare Champagne (praticante soprattutto per ragioni professionali). Avrebbe preferito nascere nella New York degli anni '50, aspirante Mad Man, ma si trova molto bene anche dove sta.